Siamo quasi 40.000 su FB! Siamo la più grande community indipendente dedicata al risparmio sulle assicurazioni. Unisciti a noi!

Assicurazione viaggio: le nuove coperture che i viaggiatori di oggi cercano

La polizza viaggio è un prodotto assicurativo che la maggior parte dei viaggiatori ormai sceglie di accendere prima di partire per le vacanze. Chi parte per una volta soltanto, sceglie di assicurare solo quello specifico viaggio. Chi invece già sa che partirà per più viaggi durante il corso dell’anno, sceglie di accendere una polizza con validità annuale, così da poter ottenere una valida copertura per ogni possibile partenza. Il bello delle polizze viaggio è che possono essere accese anche last minute e che non costano un’esagerazione, consentondo ai viaggiatori di rendere più leggeri molti dei rischi in cui è possibile incorrere.

I rischi che i viaggiatori vogliono poter minimizzare con una polizza assicurativa riguardano:
Salute. I viaggiatori vogliono con la loro polizza vedere coperte le spese mediche e per l’acquisto dei farmaci, comprese ovviamente le spese per una eventuale ospedalizzazione o per il rimpatrio anticipato in caso di problemi piuttosto gravi.
Bagaglio. I viaggiatori vogliono ottenere un risarcimento nel caso in cui il bagaglio vada perso oppure venga rubato, ma anche nel caso in cui venga consegnato con ritardo.
Annullamento del viaggio e ritardi. I viaggiatori desiderano sentirsi protetti al cento per cento anche nel caso in cui il viaggio venga annullato, nel caso in cui un volo aereo sia in ritardo e non sia quindi possibile prendere una coincidenza e simili.

Questi sono i rischi più diffusi e comuni, che sono infatti ormai inseriti in ogni possibile assicurazione sui viaggi che trovate, sia nelle compagnie di assicurazione fisiche che in quelle che operano direttamente online. A quanto pare però i viaggiatori di oggi sono alla ricerca anche di nuove coperture, che sino ad oggi poche compagnie prendono in considerazione e che ancora non sono poi così diffuse. Le coperture che desiderano poter ottenere riguardano i familiari che restano a casa oppure la casa lasciata incustodita.

Capita spesso che i viaggiatori lascino a casa qualche familiare. Pensiamo ad esempio a coloro che viaggiano per motivi di lavoro, che sono costretti a lasciare a casa il coniuge e i figli, ma pensiamo anche alle coppie che hanno figli ormai grandi che non vogliono più viaggiare insieme a loro. Pensiamo infine anche a chi ha deciso di prendere in casa con sè genitori anziani che, proprio a causa della loro età o di qualche malattia proprio non riescono ad intr parede un viaggio. Alcune nuove polizze assicurative sui viaggi consentono di ottenere un’assistenza disponibile ogni giorno e 24 ore su 24 ore i familiari che restano a casa. In alcuni casi, oltre all’assistenza, è anche possibile ottenere qualche copertura, magari relativa agli infortuni. Si tratta di una novità che consente a chi viaggia di sentirsi più tranquillo a lasciare a casa le persone che ama.

Chi non ha familiari da lasciare a casa, è costretto a lasciare la sua abitazione del tutto incustodita per l’intera durata della vacanza. La microcriminalità è purtroppo un fenomeno però in continua crescita nel nostro paese, con furti che sono all’ordine del giorno, con ,malviventi che se in casa non trovano nulla di valore spesso rompono qualsiasi cosa passi loro tra le mani. Senza dimenticare poi che una casa incustodita potrebbe andare incontro ad un qualsiasi tipo di problema di carattere tecnico, come un tubo dell’acqua rotto giusto per fare un esempio su tutti. I viaggiatori spesso partono quindi con il timore che durante la loro assenza possa capitare qualcosa di male alla loro abitazione, ma grazie ad alcune nuove polizze assicurative sui viaggi questi rischi possono essere resi molto più leggeri.

Comments

comments