Siamo quasi 40.000 su FB! Siamo la più grande community indipendente dedicata al risparmio sulle assicurazioni. Unisciti a noi!

Quasi 1 italiano su 4 si sposta per i lunghi viaggi in compagnia del proprio animale domestico

 

Le vacanze estive sono ormai alle porte e molti scelgono di portare in viaggio con sé il proprio cane o il proprio gatto!

Riportiamo una indagine del Centro Studi e Documentazione Direct Line che  unisce il mondo degli animali al mondo delle auto.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto? Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente 18 assicurazioni e trovare la meno cara!

Sono quasi 45 milioni gli animali da compagnia che vivono nelle case degli italiani (Fonte: Lav), un numero davvero considerevole. Amati e coccolati, gli animali domestici nella maggior parte dei casi seguono i propri padroni nei lunghi viaggi, facendo loro compagnia anche in auto. Ben il 24% degli italiani intervistati ha infatti dichiarato di possedere un animale domestico che lo segue durante i viaggi in auto, e sono soprattutto le donne (55%) ad avere questa abitudine rispetto agli uomini (39%).

Gli italiani rispettano le regole della sicurezza durante i viaggi in auto con il proprio amico a quattro zampe? La maggior parte si: il 42% degli italiani tiene il proprio animale nell’apposito trasportino e il 17% ha montato all’interno dell’auto una rete divisoria. Meno prudente il 14% che lascia il proprio animale tranquillamente sdraiato sul sedile posteriore, l’8% che preferisce tenerlo seduto ai propri piedi sul lato passeggero, e il 5% che lo lascia libero di muoversi nell’abitacolo dell’auto. I più stravaganti? Indubbiamente il 6% del campione che ha risposto di circolare in auto con l’animale protetto dalla cintura di sicurezza come se fosse un normale essere umano.

Buone e cattive abitudini variano molto anche da regione e regione d’Italia: la rete divisoria per il trasporto degli animali viene utilizzata principalmente dai bolognesi (34%), mentre la quasi totalità dei veronesi (96%) viaggia con il proprio amico a quattro zampe nel trasportino. Bresciani (12%), cagliaritani (11%) e fiorentini (10%) scelgono di avere il proprio animale sempre sott’occhio ai piedi del passeggero mentre romani (30%) lo lasciano comodamente sdraiato sul sedile posteriore. I palermitani, nel 19% dei casi, optano per l’animale libero di scorrazzare per l’abitacolo mentre i milanesi (29%) lo preferiscono con la cintura.

Un dato particolare della ricerca dimostra, infine, che gli italiani non sono soliti portare in giro solo cani e gatti, ma anche animali molto più “curiosi”: conigli (12%), pappagalli (9%), furetti (6%), come pure papere (3%), iguane (3%), serpenti (3%) e falchi (1%). Insomma, un vero e proprio mini zoo ambulante!

Che ne pensi dei dati emersi? Rispecchiano le tue abitudini o quelle dei tuoi amici che hanno animali domestici?

Sarebbe interessante poterli diffondere in rete, anche grazie al tuo aiuto, e capire come noi italiani ci prendiamo cura dei nostri amici animali anche durante i viaggi lunghi (noti per essere un momento piuttosto delicato per loro).

 

Comments

comments